Welcome! - Bem-vindo! - Bienvenido! -

Video Recenti:

Almeno venti secoli di dolore, sofferenza e morte

La storia dell’ umanità si divide in due grandi blocchi: prima e dopo Cristo. Analizziamo un poco cos’è successo nei venti secoli dopo l’orrendo crimine accaduto sul Golgota.

Prima di tutto dobbiamo avere chiaro che quanto è successo con il Cristo del secolo I è stato un assassinio perpetrato dalla classe dirigente e religiosa dell’Israele di quei giorni, i quali, pieni di invidia e dell’odio più acceso, hanno portato a termine tale omicidio. E siccome ogni causa produce un effetto, andiamo a ripassare alcuni di questi eventi che sono venuti come conseguenza di avere ucciso la Vita stessa, Cristo.

1° Corinzi 2:8

8 ma i governanti di questo mondo non lo capirono: se lo avessero fatto, non avrebbero crocifisso il nostro glorioso Signore.

Uomini come Erode il Grande, Erode Antipa, Caifa, Anna, Pilato, ecc. non hanno mai inteso il gran errore che hanno commesso all’essere compartecipanti e promotori di questo crimine. Loro non sono riusciti a dare una dimensione alle conseguenze che sarebbero derivate da questa fallimentare decisione.

Matteo 27: 22-26:

22 Allora, cosa faccio con Gesù, chiamato il Messia? Domandò Pilato.

—Crocifiggilo! —gli risposero gridando.

23 Perchè? Ha insistito Pilato. Che crimine ha commesso? Ma la folla ruggì ancora più forte:

—Crocifiggilo!

24 Pilato vide che non otteneva nulla e che montava un tumulto. Così che mandò a cercare un recipiente con acqua e si lavò le mani davanti alla moltitudine mentre diceva:

—Sono innocente del sangue di quest’uomo. La responsabilità è vostra.

25 E la gente rispose gridando:

— Saremo responsabili della sua morte, noi e i nostri figli!

26 È stato così che Pilato lasciò in libertà Barabba. Mandò a frustare Gesù con una frusta che aveva punte di piombo e poi lo consegnò ai soldati romani perché lo crocifiggessero.

Dopo questo macabro evento, il Generale romano Tito, che arrivò ad essere imperatore, nell’anno 70 dopo Cristo prese Gerusalemme e distrusse il Tempio, uccidendo migliaia di giudei in uno dei più terribili massacri registrati dalla storia. Poi, tra gli anni 1.099 e 1.291, il papato romano organizzò le Crociate: delle campagne militari con l’obiettivo di recuperare la terra di Palestina invasa dai mussulmani e, ovviamente, dai giudei. La quantità di morti è stata innumerabile.

La lista dei morti che registra la storia in venti secoli, solo in guerre, è molto grande. Le statistiche registrano che dal 1.700 fino al secolo venti, sono morti in guerre circa 100 milioni di persone. Ricordiamo che in quel secolo il mondo visse le due guerre mondiali. In quel secolo l’umanità è stata anche testimone di conflitti come la guerra del Vietnam, le guerre del Medio Oriente, guerre in Africa, in America Latina. Non possiamo trascurare lo scoppio della bomba atomica in Hiroshima e tanti altri atti di guerra che hanno prodotto unicamente dolore e morte.

In questi venti secoli successivi al terribile crimine del Golgota, dobbiamo anche elencare le morti prodotte da malattie, pestilenze, massacri, delinquenza comune, il dramma dei profughi, le guerriglie, il narcotraffico, malattie come l’AIDS, il cancro ecc.

Di fronte a questo oscuro panorama che ci mostra il percorso nella storia di venti secoli, ci domandiamo: Dove sono i benefici ed il guadagno del crimine del Golgota?

Per quanto si è visto non ce ne sono: la gente continua ad uccidersi e continua a morire. La ragione è che la Croce del Calvario è stato solo uno STRUMENTO DI CONDANNA E NON DI SALVEZZA.

Oggi Cristo è in mezzo a noi per la seconda volta ed è meglio non rifiutarla perché, se la salvezza eterna che fa sì che l’uomo non perisca giunge mediante Lei, non possiamo ignorare le conseguenze nefaste del rifiutarla:

2° Corinzi 6:16

16  E che classe di unione può esserci tra il tempio di Dio e gli idoli? Poiché noi siamo il tempio del Dio vivente. Come ha detto Dio: «Vivrò in loro e camminerò tra loro. Io sarò il loro Dio» .

Cristo è una donna, il suo nome è Lisbet, la Sposa dell’ eterno Dio Melquisedec.

Dopo venti secoli nei quali l’umanità ha sofferto le conseguenze di un gravissimo errore, Dio MelquisedecLisbet, nella Sua infinita misericordia verso l’umanità, le sta dando l’opportunità di rimediare alla cattiva azione di avere indurito i loro cuori offrendole la vita eterna attraverso Cristo Lisbet. Non si perda questa meravigliosa opportunità che hanno rifiutato gli iniqui del secolo I. È arrivato il tempo di mettere fine alla morte e alla distruzione per mezzo della salvezza che Cristo Lisbet offre mediante la Sua parola:

1° Corinzi 15:55-57

Oh morte, dov’è la tua vittoria? Oh morte, dov’è il tuo pungiglione?

56 Poiché il peccato è il pungiglione che termina in morte e la legge dà al peccato il suo potere. 57 Ma grazie a Dio! Lui ci dà la vittoria sul peccato e la morte per mezzo del nostro Signore Gesucristo.

L’esortazione è a non commettere il peccato di non credere in Cristo nella Sua venuta e rifiutarla per incredulità. Se ti viene presentata l’opportunità di ottenere la vita eterna, riposo e pace, almeno prova a vedere se è la verità: non hai niente da perdere e molto da guadagnare. Nessuno ha un amore più grande di quello che Cristo Lisbet ti offre oggi nel presentarsi viva dopo avere vinto la morte in Lei per insegnarti come fermare la morte in te.